nc.
Benvenuto nel sito ufficiale del Notturno Concertante. All'interno del sito puoi trovare foto, video e ogni altra informazione sulla band.
notturnoconcertante/Riscrivere il Passato

Riscrivere il Passato

Tracklist

1. Giga download
2. Per/Versi download
3. Io Ti Amo download
4. Six of the Best download
5. En Clave de Sol download
6. La Città Nuova download
7. Electric Rain download
8. If the Winter Had Its Spirit download
9. Gente Dietro la Finestra download
10. La Danza download
11. Erewhon download
12. Lezioni di Vita download
13. So Many Things I Would Have Done download
14. Flood of Tears download
15. La Luce della Notte download

Available On

About Album

L’album è stato una sorta di lunga tela di Penelope, dipanatasi tra il 1996 e il 2002, con riletture, spesso radicalmente diverse, di brani composti precedentemente. Già in questo disco si ascoltano le numerose anime del Notturno, quella più acustica di En clave de Sol, quella dichiaratamente progressive di Six of the best (brano non a caso dedicato ai Genesis), quella folk rock di Giga, di If the winter had its spirit, La danza. Brano che è in qualche modo emblematico dei successivi sviluppi della musica del Notturno è Electric rain, nel quale un violoncello è protagonista su una base di loop elettronici.
Aspetto fondamentale è il contributo di nuovi musicisti che hanno contribuito in maniera significativa alla realizzazione del disco a seguito di un inevitabile e necessario cambiamento nella formazione del gruppo.

Artist: Notturno Concertante
Label: Mellow Records
Release Date: January 20, 2001

Available Lyrics

Io Ti Amo

IO TI AMO

Io ti amo
e se non ti basta
ruberò le stelle al cielo
per farne ghirlanda
e il cielo vuoto
non si lamenterà di ciò che ha perso
che la tua bellezza sola
riempira l'universo

Io ti amo
e se non ti basta
vuoterò il mare
e tutte le perle verrò a portare
davanti a te
e il mare non piangerà
di questo sgarbo
che onde a mille, e sirene
non hanno l'incanto
di un tuo solo sguardo

Io ti amo
e se non ti basta
solleverò i vulcani
e il loro fuoco metterò
nelle tue mani, e sara ghiaccio
per il bruciare delle mie passioni

Io ti amo
e se non ti basta
anche le nuvole catturerò
e te le porterò domate
e su te piover dovranno
quando d'estate
per il caldo non dormi
E se non ti basta
perché il tempo si fermi
fermerò i pianeti in volo
e se non ti basta
vaffanculo

(testo di Stefano Benni)

La Città Nuova

LA CITTA’ NUOVA

Respiro la paura
La città è una gabbia e io ci vivo dentro
E non so più che cosa fare
Non c'è un dio che mi ascolti

Troppi gesti, troppe parole
Una città piena di sorprese
La pazzia è contagiosa in posti come questi
Qui puoi toccare la paura, puoi respirare la tensione
Qui vedi una frenesia senza motivo

Sento grida ed urla in ogni posto
Il solo modo per sentirsi vivo

Respiro la paura

E li vedi mentre cantano
La rivoluzione che non sanno fare
Una maschera di umanità per coprire i loro egoismi
A volte è difficile immaginare un posto peggiore
Dovei il caos alla fine è la sola legge

Sento grida ed urla in ogni posto
Una città piena di sorprese………


Vedi rabbia illividita
Che cresce al chiuso delle auto
Vedi il disprezzo
Per le regole della convivenza
E per tutto questo
Non è certo il posto ideale
Per vivere
Vedi facce di vecchi
Su volti di bambini

Gente Dietro la Finestra

GENTE DIETRO LA FINESTRA

Guarda la vita che scorre
Dietro la finestra della tua stanza
Guarda i colori delle stagioni
Chiuso al sicuro in una stanza
Guarda la vita che passa
La pioggia porta via il dispiacere
E il sole ti fa desiderare
Un rifugio dalla confusione

Guarda la vita che scorre
Dietro una finestra
Mai stanco di vedere quella stessa foto

Una continua esitazione
Sembra cancellare rimpianti e passioni
Costruisci steccati per proteggerti
Ma che alla fine solo ci dividono

Guarda la vita che scorre
Dietro una finestra
Mai stanco di vedere quella stessa foto...

E come in una stanza piena di specchi
Vedi molte altre persone
Dietro a delle finestre
Guarda la vita che scorre
Dallo schermo di un televisore
Resti ipnotizzato dalla perfezione
Ma certe volte ti chiedi se tutto è così
Dannatamente facile.

Lezioni di Vita

LEZIONI DI VITA

Puoi darmi un po’ del tuo saper vivere
Un po’ di coraggio
Per sopportare questa vita
Ma tu sai dirmi come si fa
A stare a questo mondo
Come si fa a sopravvivere

Io no, non ho imparato mai
Quelle tue lezioni di vita
Ed è strano chiamarsi amici
Con niente in comune
Con niente da dirsi
E intanto gli anni passavano...

Certo, la mia debolezza mi ha impedito
Di essere sincero con me stesso
Di chiamare le cose
Con il loro vero nome
Io non sapevo chi eravamo

Io no, non ho imparato mai
Quelle tue lezioni di vita
Ed è strano chiamarsi amici
Con niente in comune
Con niente da dirsi
E intanto gli anni passavano...

Album Reviews

Nam vehicula commodo pulvinar. Morbi vel luctus dui. Maecenas faucibus dignissim ante, et sollicitudin eros rutrum viverra. Sed viverra leo eget aliquam ultricies. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur.

Vivaron

Vivamus sed fermentum tellus. Donec quis elit sapien. Aliquam commodo tortor nisi, nec varius mi finibus at. In nulla libero, dictum vel orci at, congue pretium tortor. Ut ullamcorper volutpat lectus.

Zootatech